Le mie raccolte: le papere

Standard

È una cosa che mi porto dietro fin dall’infanzia: la passione per gli anatidi.
Ero un tenero virgulto, non ancora pronto a fare danni in giro per il mondo, che diventavo matto leggendo le storie dei Paperi su Topolino, già manifestando un discreto fastidio per il saccente, perfettino, palloso titolare della testata; topo che a ben vedere per me è pure un maiale feticista: ma ci avete fatto caso che sta da settant’anni con una che porta sempre e solo le stesse mutande a pois, con i bordini di pizzo san gallo, e che le fa sempre vedere occhieggianti maliziose da sotto la minigonna frù frù? Il mio personaggio favorito è e rimane Paperone, ma quasi a pari merito c’è suo nipote Paperino. Diciamo che sono un po’ due aspetti diversi di una stessa personalità:
Paperino è lo sfigato cronico un po’ furbetto, ma a differenza dell’immagine dello sfigato fantozziano è capace di elevarsi a vette inimmaginabili di fortuna -traballante e quanto mai effimera, ahimè- solo con le sue capacità (abbiamo visto l’ascesa e la rovina fulminee di Paperino in moltissimi lavori, dei più vari tipi), e che è per giunta dotato di un grande cuore: non batte ciglio quando la sua gemella gli scarica i tre nipoti per poi sparire, e li alleva da cinquant’anni tirando a campare, ma non facendogli mancare nulla e privandosi anche del poco che può servirgli per darlo a loro. Si, povero, è vero che ha dei momenti in cui li vuole ammazzare di botte, ma tutto sommato se lo meritano molto più spesso di quanto si creda.
Paperone è il ricco che si è fatto da sé, lottando duramente con unghie e denti per raggranellare appena quei tre ettari cubici di denaro e diventare padrone di mezzo mondo: spesso ai limiti dell’onesto, arraffone, taccagno, viene da un’infanzia disagiata: i de’ Paperoni erano poveri in canna anche se nobili discendenti di un’antica e gloriosa casata, è anche dotato di un cuore d’oro che fa carte false per nascondere (si sa, siamo tutti buoni in fondo, magari alcuni lo sono più in fondo di altri). Lo amo. È una parte di me. Mi affascina. Da piccolo gli invidiavo il mare di denaro, ora da adulto gli invidio la grinta, la determinazione e l’adattabilità, la capacità di non arrendersi mai. Nota a margine: quasi tutti i miei alter ego da gioco di ruolo sono suoi parenti o sue variazioni.
La prima volta che ho visto dei germani reali in un parco è stato amore a prima vista, avrò avuto si e no dieci anni: passavo tempi interminabili a rompere le palle a mia sorella perché mi portasse ai giardini Margherita, a Bologna, e la prima tappa era lo stagno con le papere: il solo motivo per cui non tengo papere in casa come animali domestici è che hanno bisogno dell’acqua, e non ho uno stagno in giardino!
Con il tempo scopro che l’anatra è un simbolo solare, e che in Egitto era collegata a Ra e a Geb (in un mito della creazione egiziano fu un’anatra a deporre un uovo da cui ebbe origine il cosmo); è anche associata al potere creativo e produttivo, alla vita familiare, all’abbondanza, alla femminilità.
L’oca è anche la detentrice delle tradizioni sacre, è il guardiano e la protezione, è legata a Persefone e alla rinascita.
Al momento i miei pezzi paperi sono diversi volumi a fumetti con storie dei Paperi, oltre ad una scatola a forma di papera in legno laccato di fattura italiana anno ’60, trovata in un mercatino antiquario.
Oltre ad uno dei miei nick, Snefru. Non per via del faraone, padre di Cheope e costruttore della piramide romboidale, ma perché significa Papero.

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...