Orto botanico

Standard

Un posto dove andiamo spesso è l’Orto Botanico di Padova, il più antico orto botanico universitario esistente al mondo, che vanta piante meravigliose, collezioni incredibili e pezzi di storia come la palma di Goethe, una palma secolare che lo scrittore e poeta ammirava molto. Ale è un appassionato delle orchidee, in particolare, e quando andiamo si entusiasma sempre, ce n’è una specie soprattutto che lo attizza molto, la Vanda: nella foto che trovo su wikipedia non si nota, ma solitamente è coltivata sospesa in aria, senza terriccio o alcun genere di substrato per le radici: è una pianta epifita, che cresce cioè su altre piante ma senza parassitismo, solo sfruttando la posizione per ricevere luce e non trae nutrimento dal terreno ma solo dalla fotosintesi.
 
 
Io ho il mio piccolo svago personale nella collezione delle piante acquatiche, che adoro (da bravo papero d’Egitto): papiri, ninfee, giacinti d’acqua e quant’altro. Un’altra sezione che ci intriga parecchio è quella delle serre: ci sono certe piante tropicali quasi aliene, come l’Aristolochia, che sembrano essersi adattate molto bene, per quanto non sia possibile tenerle all’esterno d’inverno; altre piante che trovo affascinanti sono delle delicatissime varietà di Ipomea: fusti lunghissimi ed esili, colori iridescenti, ma per sradicarle una volta che abbiano attecchito si farebbe prima a dar fuoco al giardino; sembrano essere la metafora del potere della forza produttiva della natura, divinizzata in Dioniso: rammentano l’immagine del filo d’erba che sfonda lo strato di asfalto di un selciato.
 
 
Altra collezione che visito tutte le volte che andiamo è quella delle piante velenose: dall’elleboro all’aconito sono per la maggior parte bellissime (si, lo so che la datura puzza, ma a me il suo odore piace) o dotate di fiori o frutti coloratissimi; la maggior parte sono legate ad Ecate, la triplice dea legata alla luna, al mondo dei morti, al destino, alla magia, sovrana di cielo, terra e mare solo per citare alcune delle sue competenze. La stagione migliore per visitare l’Orto è tarda primavera ed inizio estate: maggio – giugno, sia per evitare la canicola estiva sia per godere in pieno del tripudio di odori, profumi e colori che si scatenano.
Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. Ci ho messo letteralmente una vita prima di decidermi ad andare a visitare l’Orto Botanico. Ci sono stata la scorsa primavera …. più o meno nel periodo consigliato da te (fine maggio se non ricordo male) scoprendo che il biglietto è veramente economico … mi ci son voluti tutti questi anni per scoprirlo, e che vale la pena di andarci, al di là dell’interesse botanico, anche solo per trascorrere un pomeriggio rilassante e quasi bucolico….

    Anche a me piacciono tantissimo le ninfee, un po’ di anni fa sono stata anche al Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio (probabilmente lo conoscerai anche tu) e da anni ogni primavera mi ripropongo di portarci Silvia, ma per qualche ragione misteriosa non ci riusciamo mai … anche lì ci sono fantastiche ninfee, se non è cambiato qualcosa.

    Mi piace

  2. Pensa che io non ci ero mai andato prima di mettermi con Ale, poi lui ha stimolato la curiosità. Ed è veramente un bel posto, al di là dell’interesse botanico, è come il roseto: tranquillo, in mezzo a piante e fiori, e tu puoi rilassare e metterti su una panchina a leggere un libro, o passeggiare in cazzeggio libero. Lo trovo rilassantissimo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...