La Duchessa

Standard

Col trambusto di fine anno ho dimenticato di bloggare un film: il giorno di santo Stefano siamo andati a vedere La duchessa, con Keira Knightley, Ralph Fiennes e Charlotte Rampling.

Film in costume ambientato nell’Inghilterra di fine XVIIImo secolo, è tratto da una biografia di Lady Georgiana Spencer, duchessa di Devonshire (Keira Knightley), donna che fece molto parlare di sé.
Sposata molto giovane e per convenienza dalla madre (Charlotte Rampling) ad un marito ricco e di posizione sociale splendida (Ralph Fiennes) ma freddo e solo alla ricerca di chi gli potesse fabbricare un erede, Georgiana cercherà di riempire la sua vita dandosi alla politica, al gioco, al bere ed a un’altra donna, Lady Elisabeth Foster, che diverrà poi l’amante del marito di Georgiana, in un curioso ménage à trois.

La Knightley ci dipinge il personaggio come una buona madre, una donna alla ricerca disperata di un amore, e nel contempo una donna di mondo regina dell’eleganza, mano attiva nella politica.

Da vedere è molto bello: ottimi costumi (qualche piccolo dettaglio da curare meglio qui e lì, ma pazienza), bella fotografia, ottime anche le luci; Charlotte Rampling è perfettamente in parte, e Keira Knightley sembra che finalmente si stia accorgendo di essere brava senza bisogno di dirselo in continuazione e di tirarsela come una Gloria Swanson dei tempi nostri.

Ma se mi ha catturato favorevolmente l’occhio per il resto non mi ha soddisfatto, mentre ad Ale invece è piaciuto molto: ha un ritmo lento come un bayou della Louisiana sotto la canicola, non ha un colpo di scena che movimenti l’azione ma tutto vi scorre con calma preordinata e prevedibile.
Mi manca quell’atmosfera vagamene caciarona dei bei vecchi film di cappa e spada, probabilmente.

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. @cinescopio: concordo in pieno!

    @leggerevolare: non so perché ma avevo immaginato che ti piacessero. Grande maga! Per citare una delle mie trasmissioni trash preferite (la tele cartomante Rosmery)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...