Un matrimonio all’inglese (Easy virtue)

Standard

Inghilterra post Grande Guerra: John Witthaker (Ben Barnes) è il rampollo di una buona famiglia che ha conosciuto tempi molto migliori, a sorpresa si presenta a casa assieme alla neo-moglie Larita (Jessica Biel), con gran disdoro della madre (Kristin Scott Thomas) che già progettava un matrimonio per lui con la ricca figlia di un ricchissimo vicino; il disappunto cresce quando scopre che l’affascinante nuora è americana, dotata di un carattere indipendente e fiero, e per giunta bella. È odio a prima vista, britannicamente educatissimo, e nemmeno le sorelle del marito vedono molto bene la cognata, una donna che fa la pilota d’auto per vivere; il solo che la apprezzi e faccia lega con lei è il suocero (Colin Firth) e, ça va sans dire, è subito amata dalla servitù in contrapposizione all’acida signora dell’augusta magione. In susseguirsi di momenti comici e drammatici sapientemente alternati il film ha un ritmo che non stanca mai lo spettatore, veniamo portati tra gli splendori pubblici e le private miserie della società inglese attraverso le falsità di etichetta e le lotte di classe fino ad un finale ad effetto senza annoiarci mai, anzi rimpiangendo un po’ la fine del film che magari sarebbe potuto durare ancora.

Tratto da un testo teatrale di Sir Noel Coward e già portato sugli schermi da un trentenne Alfred Hitchcock nel 1928, ha una scoppiettante atmosfera che fa tornare alla mente certe commedie di Oscar Wilde, è diretto da Stephan Elliott, un regista che al suo attivo ha già uno dei miei film culto: Priscilla, la Regina del Deserto, riuscitissimo non solo per decreto mio ma anche per la critica.

Jessica Biel è un’attrice che ha un dono singolare, sa essere perfettamente comica quando serve e altrettanto drammatica secondo necessità; Ben Barnes coi capelli corti ha un’aria vagamente da panteganella, ma almeno non sembra più il fratellino capellone e mona di Big Jim che ha interpretato il Principe Caspian; rimane un attore che non mi dice molto, ma forse solo perché è abbastanza giovane da non avere ancora uno stile suo ben caratterizzato. Kristin Scott Thomas (Il paziente inglese le è valso una nomination all’Oscar come migliore attrice non protagonista) è un’interprete di gran classe e di una naturalezza disarmante; Colin Firth… che dire, è Colin Firth: per quanto non sia un fan scatenato di quest’attore direi che non c’è altro da aggiungere.

Non colleziono film, ma credo proprio che questo lo comprerò appena esce in dvd.

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. U-hu! Mi mancavano queste referenze! Non sapevo che il regista fosse lui… hm, avevo voglia di vederlo ma me lo sono perso, però appena ce l’ho a portata di grinfiette – ehm, miseria permettendo (mi sa che tocca aspettare SKY) – me lo guardo subito! Poi il cast mi piace, tranne il rampollo ex principe Caspian (il primo film di Narnia m’ha sedato dalla noia, perciò il secondo non l’ho visto), giovinotto che non conosco e non credo di aver mai visto in nessun film.

    Mi piace

  2. @giudappeso: Ben Barnes ha fatto un ruolo di tre secondi e mezzo all’inizio di Stardust, era il padre del protagonista da giovane. Poi, per il resto, mi pare avere l’espressività di un mocio vileda. Anyway, sempre per penuria di pecunia lo prendo si in dvd, ma quando uscirà in economica o usato, come ho fatto con Mambo Italiano.

    @EligRapHix , smiab: è un film che consiglio proprio a cuor leggero. C’è una scena in cui Larita combina un guaio enorme che però la fa diventare amica della servitù che è da manuale. Un buon quarto d’ora di risate

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...