Teresina, il ritorno

Standard

Ho già raccontato in passato che cosa sia la teresina e quale sia il mio rapporto con essa, chi mi conosce poi ha potuto perfino vederla all’opera.

Qualche giorno fa Ale ed io siamo andati a fare una capatina al solito baretto vicino casa, praticamente la nostra base operativa; dopo tre o quattro anni che lo frequentiamo conosciamo abbastanza le facce della clientela abituale, ma quel giorno mi colpisce una signora seduta al tavolino accanto al nostro: era dotata di un naso incredibile, pareva quello che inalberava Angela Lansbury nel film Nanny McPhee (filmino molto grazioso che ricalca molto Mary Poppins in cui la Nostra interpretava il personaggio di una vecchia prozia arcigna), oppure anche quello di Grace Dalrymple Elliott, puttanon scozzese ed amante del famigerato Luigi Filippo Egalité durante la Rivoluzione Francese.

Io resto un po’ pensieroso, poi suggerisco ad Ale la somiglianza con la Lansbury e, già dimentico della signora e del suo naso, gli chiedo:

Mauro: Ma perché Nanny McPhee diventa più bella ogni volta che i bambini fanno qualcosa di giusto?
Ale, guardandomi un po’ basito: Adesso mi chiedi anche se la canzone delo spot delle gocciole è stata scritta apposta per la pubblicità?
M: Perché?
A.: Perché mi avrai chiesto almeno tre volte con le stesse parole come mai diventa più bella, e tutte le volte che vedi quello spot col coccodrillo che canta su Tequila mi domandi “ma hanno usato una vecchia canzone o è un jingle scritto apposta? Mi è un po’ familiare…”

Mi vedo già questo povero uomo, tra qualche anno, prendersi cura con amore e pazienza di un moroso rincoglionito, con tutta la tenerezza e l’affetto infiniti di cui finora s’è dimostrato capace.

Spero solo di non peggiorare invecchiando

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. Senti, forse la teresina ce l’ho anch’io (cosa più che possibile, dato che siamo pure coetanei), o magari sarà la febbre degli utlimi 2 giorni, ma c’è qualcosa che mi sfugge … non era Emma Thompson quella che diventava più bella ogni volta che i bambini si comportavano bene?

    Lo spot delle gocciole non l’ho presente, non guardo quasi mai la pubblicità e per fortuna se anche lo faccio per sbaglio, la dimentico subito …

    Mi piace

  2. Il tuo moroso dev’essere un ragazzo d’oro, e non si contano i carati. Quanto alla teresina, dev’essere epidemica, perché appena finito di leggere il post ho telefonato cannando e dimenticando un numero di telefono che faccio più spesso di sempre, per non parlare delle condizioni generali del mio archivio mentale che è gestito dalla fata Smemorina in persona. Mi toccherà cercare una badante molto presto.

    Mi piace

  3. Non l’avevo ancora visto neppure io lo spot… carino, e W le gocciole.
    Secondo ma Ale dimentica la risposte e chiede di nuovo perché tutto sommato non son cose che lo interessano più di tanto, vedrai che le cose importanti le ricorda! (a me succede così…)
    Buona settimana

    Mi piace

  4. @pyperita: non siamo ancora a questi passi, ma sinceramente spero di non arrivarci. Dici che avere una madre che è morta con l’Alzheimer possa darmi preoccupazioni?
    Mi è appena balenata un’immagine di noi due tra vent’anni: lui che mi da un bacino sullo zuccone vuoto, ed io che mi chiedo perché la Venere Callipigia mi stia salutando…

    @giudappeso: Ale È d’oro, anzi direi adamantino nella sua pazienza (mi bacio i gomiti da ambo i lati per aver trovato un uomo del genere). È anche un po’ marpione, in cambio: dice spesso che può dirmi quello che vuole perché, tanto, è sicuro che io non me lo ricorderò visto che con me è sempre come se fosse la prima volta!
    Se ti serve una badante posso chiedere a mia sorella: si occupa di anziani dementi, e in pratica segue sei (almeno mi pare sei) case protette giù in Emilia.

    @EligRapHix: Ale è più legato ai Pan di Stelle, io a… quasi tutti!

    @orangecat: il punto è che siccome ho la memoria ballerina (non è corta: ricordo cose inutili come i nomi dei mie compagni delle elementari o i numeri di telefono di quelli delle superiori, ma ad esempio posso non sapere che cosa ho mangiato ieri) mi fido quando mi dice certe cose, d’altronde non avrei mezzo di verificare se mi dovesse prendere per il portapiume o meno.

    Mi piace

  5. @ziacassie: mi succedeva così già a vent’anni, se mi guardo indietro devo dire che nel secondo ventennio non sono peggiorato di molto. Per fortuna. Si spera che l’aumento della teresa non sia esponenziale.

    @orangecat: beh, magari con pazienza ne trovi un anche molto belloccio!

    @Samaranelpozzo: ma no, stella. Ci saranno le nostre a farle compagnia: la mia, quella latente di Ale, quella già manifesta della Puerpera Salvata, quella del grande Pipistrellik… eh, hai voglia!
    Magari fonderemo una comune per teresine (fa brutto chiamarlo ospizio o, come si dice adesso, casa protetta)

    Mi piace

  6. Grazie con questo post hai risolto il mistero del tuo commento! comunque ti ho perdonato lo stesso.
    fra l’altro ho immaginato di tutto scervellandomi su cosa fosse la teresina (tipo una tirannosa che ti spadroneggiava, pensa a che livello!!!!)
    avevo anche pensato di chiedertelo ma poi mi son dimenticato… 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...