Margaret Rutherford

Standard

Margaret Rutherford è stata un’attrice inglese, nata a Londra (Balham) il giorno 11 maggio 1892, e morta il 22 maggio del 1972.

Attice di teatro, debutta nel 1925 all’Old Vic all’età di 33 anni, e divenne famosa verso la fine degli anni ’30; via via i suoi ruoli migliori divennero una vera specializzazione: le parti di vecchie signore, un po’ matte un po’ eccentriche, un po’ imprevedibili, tanto nel teatro classico tanto nel teatro moderno. Ci rimane, ad esempio, una magistrale interpretazione di Miss Letitia Prism nella versione cinematografica de L’importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde; peraltro, la Rutherford aveva in repertorio anche il ruolo di Lady Bracknell, dello stesso lavoro.

Il suo esordio cinematografico è del 1936, ma avviene un po’ in sordina per il fatto che Margaret non ha esattamente il fisico che in quegli anni hanno tutte le eroine romantiche del cimena: saggiamente preferisce dedicarsi al genere leggero, alla commedia: nella sua autobiografia scrive che non avrebbe mai pensato di far ridere.

A cavallo degli anni ’50 e ’60 interpreta film come Quel bandito sono io (1950) di Mario Soldati, Blithe Spirit (1945) di David Lean, Nudi alla meta (1959) di John Boulting, International Hotel (1963) di Anthony Asquith (che le frutta l’Oscar come migliore attrice non protagonista), The mouse on the moon (1963) di Richard Lester, Arabella (1967) di Mauro Bolognini, e La Contessa di Hong Kong (1967) di Charlie Chaplin.

Il ruolo per il quale è più nota è quello di Miss Jane Marple, l’eroina di alcuni romanzi di Agatha Christie, in quattro film diretti da Gorge Pollock ed interpretati assieme all’attore Stringer Davis, con il quale era sposata: The Alphabet Murders (1965), Murder Ahoy (Assassinio a bordo, 1964), Murder Most Foul (Assassinio sul palcoscenico, 1964), Murder at the Gallop (Assassinio al Galoppatoio, 1963) e Murder She Said (Assassinio sul treno, 1961).

La Christie le dedicherà ammirata il suo libro Assassinio allo specchio.

La sua Miss Marple è meravigliosa, indimenticabile la scena in Assassinio al Galoppatoio quando balla il twist assieme Mr. Stringer, e rimane la più credibile interpretazione del personaggio della Christie, dalla completamente fuori parte (ma quando mai s’è vista una Miss Marple che fuma sigarette?) Angela Lasbury di Assassinio allo specchio, con Liz Taylor, alle molto più aggraziate e chic Helen Hayes e Joan Hickson.

Nei film di Pollock è da segnalare anche l’incantevole tema di Miss Marple, scritto da Ron Goodwin, che ci segue di film in film con leggere variazioni.

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. Ho visto 4 film dove la Rutheford interpreta miss Marple…in effetti non ho mai visto una miss Marple così… è capitato di vedere la Hickson e la Mc Evan ma l’interpretazione della Marple della Rutherford è la migliore, oltre a essere dei buoni gialli sono anche divertenti, e lei è tremenda 🙂
    Grande Rutherford Nana Bianca

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...