Dialoghi surreali

Standard

In pizzeria, al tavolo accanto al mio c’è una famigliola composta di: papà (carino), mamma (simpatica), bimbo di circa 7 anni (allegro e mangione), nonna con cofana castana, nonno e seconda nonna, con cofana bionda.
Io, che i cazzi miei non saprò farmeli nemmeno in punto di morte, ascolto le conversazioni neanche tanto sussurrate mentre aspetto la mia cena.

Nonna bionda: devi mangiare anche i funghetti, sennò non diventi un vero uomo.
Papà: dille “stanotte a letto ho fatto faville”
Nonna bionda: finisci di mangiare tutto, o non diventerai un vero uomo.

Mi mordo la lingua per non dirle, acido come un limone verde e marcio, “Signora, se lei è sessualmente frustrata non deve mica cercare di tirare su il bambino omofobo o al contrario farne una finocchia persa”. La cena prosegue, il bimbo domanda un gelato, ma non pare aver le idee molto chiare:

Bimbo: posso avere un gelato?
Nonna castana: no!
Bimbo: allora voglio i gormiti

Prontamente l’altra nonna lo porta a scegliersi un gelato, torna con uno di quelli ricoperti con lo stecco.

Nonna castana: non devi guardare la televisione di sera, devi vedere solo i cartoni animati; e soprattutto non devi ripetere mai quello che senti dire a tuo padre
Bimbo (ridendo): si, si
Papà: si, e per te io mi metto a guardare i cartoni alle nove e mezza ogni sera, non bastano quelli durante il giorno.
Nonna castana: e attento a come mangi, che tutta quella cioccolata cruda ti fa male.

Ora, al di là del fatto che devo ancora capire che cosa sia al cioccolata cruda, non mi stupirei se tra qualche anno si leggesse a titoli di scatola sul giornale: “Baby killer uccide la famiglia asfissiando tutti aprendo i rubinetti del gas” o qualcosa di simile.

Annunci

Informazioni su Mauretto

Cammino in un giardino tra i ricordi di altre persone, alle volte solo e alle volte no; posso incontrarne delle altre, o solo percepirne la presenza. A volte provo a raccontarlo, se lo desiderano. Maschio, adulto, gattaro, lettore accanito, pettegolo, dilettante per diletto, il tutto non necesssariamente in quest'ordine. Amo i libri, i gatti e... il resto è un mistero.

»

  1. Lo faccio anche io e so che un giorno prenderò una mano di botte tale da farmi passare l'abitudine…almeno per un poco :asd:Smaoineahp.s.: ho risposto al tuo commento sulla Dama Cenerina, scusami ma l'ho visto solo oggi…

    Mi piace

  2. A me pare, invece, che questi bambini abbiano troppi vizi e manie… si mangia quel che c'è, si guarda in tv quel che trasmettono.Ai miei tempi era così, e nessuno è cresciuto storto o malato o pazzo.

    Mi piace

  3. Però non è chiaro se i funghetti facciano crescere il bambino o i suoi accessori, vista la tesi machista della nonna castana. Poi la cioccolata cruda mi piove dal cielo come un punto interrogativo. Intendeva fredda, trattandosi di gelato? In ogni caso, un soggetto del genere dovrebbe avere un ordine di restrizione dal nipote. Che poi dica “non ripetere quello che dice tuo padre” aumenta solo la mia stima per il genitore, anche se non lo conosco e probabilmente è fuori come il resto dei parenti.Anch’io ho la medesima tendenza a farmi i fatti altrui, specie se me li sbandierano davanti in un luogo pubblico. Sarà la TV che mi ha traviato, ma quando mi viene offerta una scena da telenovela gratis, non so rinunciare.

    Mi piace

  4. farsi i cazzi altrui e' quasi uno sport olimpico ormai ;-)sull'autobus e' un buon modo per passare il tempo :-Ppassando all'allegra famigliola… mamma mia! assalto incrociato di due nonne contemporaneamente! era una punizione, povera creatura? °____°P.S. l'importante e' che il bimbo non si mangi i gormiti: quelli fanno molto piu' male della cioccolata cruda 😀

    Mi piace

  5. ma le nonne di solito non sono quelle permissive che ti fanno fare tutto quello che ti vietano i genitori? a questo bimbo sono toccate due rompicazzo? Poverino, così giovane e già così sfigato! Vado a far cuocere la mia cioccolata, ciao ciao!

    Mi piace

  6. ammazza che palle… eppoi questa cosa dei gormiti è troppo forte!!!è come se io chiedessi un bigne di crema allo zabaione e cioccolata calda colata e in caso di negazione affermassi… "e allora mi compro Chanel n.5"!!! …. STICA

    Mi piace

  7. dall'avvento del cellulare, farsi i cazzi altrui, è d'obbligo….(provi un po' a ignorare mostri urlanti sui mezzi pubblici… provi a leggere anche solo che l'orario ferroviario se le riesce…)

    Mi piace

  8. Ma io non ho capito a chi il padre ha detto "dille stanotte a letto ho fatto faville”…Comunque questo bambino, etero o gay, verrà su odioso. Non per colpa sua, ma lo sarà.

    Mi piace

  9. @EligRapHix: il gelato era un semplice magnum, non che potesse dare adito a chissà quali supposizioni.@Smaoineah: prima o poi è un rischio che corriamo tutti. Non ti preoccupare, pure io sono sempre in arretrato con risposte e commenti vari.@lalolu: non saprei, ma alla prima occasione chiedo al pizzaiolo; quel locale è praticamente la mia tana quando non ho voglia di cucinare.@ancatdubh: guarda, mi sento di spendere due parole in favore del bambino (e se lo faccio io, che sono sempre stato dalla parte di Erode…). Il piccolo s’è mangiato tranquillo la sua pizza, e la metà di quella del padre che gli ha rifilato, poi ha solo chiesto un gelato quando gli altri hanno preso il dolce, nulla di strano. Lì erano solo le due nonne che rompevano le palle.@giudappeso: secondo me i funghetti dovrebbero far diventare il bambino un vero maschio rude, di quelli che si grattano le palle mentre parlano con la gente e ruttano come manzi compressi; d’altronde, a tavola mica poteva dirgli “mangia i funghi, che ti viene un uccello grande come la Queen Mary”, non è elegante. Forse cerca di contrastare l’input della consuocera che suggerendo al bimbo di non ripetere le cose che dice il padre tende a sminuire la figura maschile di riferimento.@Samaranelpozzo: l’idea che mi son fatto è che il bambino fisse il territorio di scontro delle due nonne, vista la mossa della bionda che l’ha portato a prendersi il gelato appena quell’altra l’ha liquidato con un “no” che avrebbe tagliato una pietra@MantidePentita: qui pareva il contrario, il piccolo era tranquillo di suo, e i genitori non l’hanno stressato.@EligRapHix: si, concordo. Continuo a non rimpiangere la scelta di essere sprovvisto di TV, e l’esistenza di Sky con canali tematici dove i bambini possono guardarsi delle cose in tranquillità senza rischiare di trovarsi in mezzo le solite tettone o scenette come le liti della Belèn e di Corona.@Yzma: si, probabilmente iniziando prima dalle due vecchiacce@Reginadeitucani: c’è stato un momento in cui ho pensato che magari avessero fatto anche un gelato a forma di dormita, o uno come il cuccioline, col biscotto con le vignette.@leggerevolare: lo Chanel n° 5 è molto più profumato di uno zabaione, e molto più alcolico. Non è che mi fai l’etlista mascherata?@ziacassie: il farsi i cazzi del prossimo credo sia il potere mutante della mia famiglia, originato da un gene neanche tanto recessivo visto che tutti ne siamo sempre stati portatori in maniera più o meno forte. Questo va molto al di là dell’era dei cellulari, ziaS. Ora, la diceria popolare vuole che le donne siano pettegole, e in seconda analisi gli omosessuali. Le posso garantire che mio padre era peggio di me, Alfonso Signorini e di qualsiasi portinaia messi assieme, e non ho mai avuto il benché minimo dubbio sulla sua identità sessuale. E aggiungerei che ci sono anche professioni che inclinano al pettegolezzo, a parte la proverbiale portinaia: tra le mie svariate esperienze lavorative annovero il barista e, come mi disse la ragazza che lavorava con me, “il pettegolezzo dietro al bancone è sacro”, e in versione un po’ più maligna c’è l’operaio: lo vedo sia adesso nella fabbrica dove lavoro sia nei 20 anni che ho fatto come ditta esterna in una fabbrica a Rovigo.@Watkin: il babbo suggeriva al piccolo una rispostaccia per la nonna sbregamaroni. Concordo con la tua previsione sul bambino.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...