Desde esta noche cambiará mi vida

Standard

Desde esta noche cambiará mi vida
(desde esta noche, desde esta noche)
no quiero ser la… abandonada
(no quiero serlo, no quiero serlo) […]

Venerdì stavo male, e mentre ero per strada per recarmi dal medico per farmi dare un’occhiata, a pochi metri da casa sento una specie di ululato provenire dal motore della Clio. Una cosa nuova, mai sentita prima in vita mia, roba che nemmeno un lupo mannaro in calore avrebbe fatto tutto quel bordello. L’auto non si muove, il motore schizza a seimila e passi giri, e solo perché non avevo il fondo scala più alto. Cerco di parcheggiare, la retromarcia va che è una meraviglia; riprovo a partire, la prima e la seconda non entrano, solo cincionando in qualche maniera con freno e acceleratore riesco a mandare la macchina a un numero di giri decente perché la terza ingrani: una volta partita va che è una bellezza, salvo quando rallenti e dovrebbe scalare. Morale: immagino che sia partito il cambio automatico.

Chiamando tutti gli scongiuri che conosco arrivo dal mio meccanico, un po’ lontano: preferisco lui a uno lungo la strada perché so che è onesto, anche se un po’ caro. Torno a casa con l’autobus, riesco perfino ad andare dal medico, e mi metto a letto per il fine settimana.
Il giorno dopo mi telefona, il responso è che son partiti i dischi della frizione, l’operazione può costare tra i 2500 euri circa se revisioni il cambio, ammesso di trovarne uno, e i 3800 di un cambio nuovo, con circa un paio di settimane di fermo macchina. Nel frattempo al lavoro come ci vado? Con i miei orari non ho mezzi pubblici che ci arrivino in tempi decenti.

Vagliando le possibilità, visto che non è possibile rappezzarla con pezzi di fortuna (la comodità del cambio automatico ha i suoi risvolti negativi), senza contare che non abbiamo la garanzia che un domani non capiti qualche altro guasto importante, decido di iniziare una cerca molto veloce di un’altra auto, con massima spesa 8-9000, ma puntando prima su un buon usato. Una macchina nuova è l’ultima spiaggia, non ho intenzione di svenarmi proprio adesso che se tutto va bene avrò sulle spalle un grosso impegno che mi cambierà la vita: cacciare una media di 9000 euri sull’unghia sarebbe superiore alle mie forze e anche contrario al mio buon senso.

Mi faccio prestare l’auto sostitutiva dal meccanico e faccio un rapido giro delle concessionarie, dopo aver girato anche i vari siti dei concessionari di Padova poter scandagliare le possibilità sugli usati: trovo un usato che sembra simpatico, è una Fiesta a 5 porte del 2002, poco più di trentamila km; la signora che l’aveva la usava si e no per andare a far la spesa, ha perfino ancora le etichette originali della Ford sui parasole; la signora doveva essere una splendida, ha lasciato anche mezzo serbatoio abbondante di benzina.
Però, tra tempi tencnici e passaggi di carte ci vorrà almeno una settimana: ieri sera ho noleggiato una macchina, e mi viene male allo stomaco all’idea, ma per fortuna non è una cifra allucinante.

Ieri torno dal meccanico per rendergli l’auto, e fatti due conti si decide di rottamare la Clio: Requiescat in pace. La Clio è morta! Viva la Fiesta!

Fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta
que es fantástica fantástica esta fiesta
esta fiesta en la que descubrí su amor
fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta
que es fantástica fantástica esta fiesta
esta fiesta en la que descubrí su amor
¡Olé!

La cosa divertente è che stamattina, quando dovevo firmare il contratto d’acquisto della nuova auto, mi sono accorto che avevano fatto un piccolo errore sulla data di nascita: grazie ad un’inversione di due cifre risultavo nato nel 1697! Ma allora è probabile che abbia anche conosciuto Liselotte davvero!

Annunci

»

  1. 313 anni portati splendidamente! Qual è il tuo segreto?*

    Quindi R.I.P. Clio, benvenuta Fiesta… anche se le spese impreviste non sono esattamente le sorprese che uno vorrebbe sotto le feste. Che poi, ehm, potresti farne un motto: «Morta una Clio, si fa una Fiesta». Va beh, ho detto motto, mica battuta esilarante.

    * In “Invito a cena con delitto”, Lionel Twain/Truman Capote afferma, «Come mai sembro così giovane? È semplice: sono rigidamente vegetariano, dormo dodici ore tutte le notti e adopero tanto cerone». Una delle mie battute preferite di sempre.

    Mi piace

  2. Anche a me sulla Punto era successa una cosa simile. Non entrava piu' la terza, si era sdentato il disco del cambio. Per fortuna era una macchina aziendale, e non ho pagato una cippa, ma eran soldoni, fra pezzo di ricambio e manodopera. In bocca al lupo con la Fiesta! 

    Mi piace

  3. @giudappeso: Invito a cena con delitto è una figata! Io andavo matto per Nancy Walker, quella vecchia -e mi sa dimenticata- caratterista

    @pyperita: Berlusa non saprei. Certo che notavo che 313 è il numero di targa dell'auto di Paperino, altra coincidenza?

    @leggerevolare: si, sono convinto anche io. Ora sarebbe simpatico sapere chi ero in quella incarnazione. Vedremo se l'universo mi manderà altri segnali

    @Reginadeitucani: beh, devo dire che funziona bene; io sono sempre stato diffidente verso le macchine usate, ma questa mi è stata quasi tirata in faccia dal destino.

    @Samaranelpozzo: vita si, prosperità non saprei… per quattro kw in più rispetto alla Clio mi salta allo saglione successivo di prezzo per l'assicurazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...